sabato 9 luglio 2011

Ottocentottantatre



E tutto va come deve andare. Non te ne accorgi nemmeno, ma pian piano tutto scorre e, inesorabili, gli anni passano. E quante ne hai viste. Nostalgia, tanta, ma in fin dei conti nessun rimpianto. Ciò che è stato appartiene al passato. Alla fine sale il solito groppo in gola, flash remoti di tempi ormai vissuti, che mi hanno cambiato, e mi ritrovo così, semplicemente tutto ciò che ho. Tieni il tempo, finchè puoi; lo reggi, cerchi di stare al passo, cerchi di sentire dove soffia il vento, Nord, Sud, Ovest, Est, corri, seguilo a ruota. Cerchi di reggere il confronto, ma è dura, hanno ucciso l'uomo ragno, figurati, quante speranze possono restarti? E come mai ti ostini. E' la dura legge del gol, quando vai sotto puoi solamente subire, accettare la botta e rialzarti spingendo in offensiva. Ma quante ne hai vissute, le serate, nella notte, con gli amici, le risate, "rotta per casa di Dio", si diceva, nell'euforia di momenti che permettevano di stringere il mondo in un pugno. Ma con un deca non si può andar via. Sei uno sfigato. Ce la prendiamo come viene. Arriverà la volta buona pure per te. Tieni duro, fai il duro, inutile. Sei una metà incompleta. E realizzarlo ti porterà solamente problemi. In fondo i sessi sono due. Non può mancarti altro che lei, la donna, il sogno e il grande incubo. E poi finalmente tu! Una canzone d'amoreNient'altro che noi! No, aspetta... Forse ci siamo persi... No... Però, se tornerai.... Magari poi... Senza averti qui...
E' inevitabile. Non ti passa più. Hai voluto la bicicletta? Ora pedala. Ma è dura. Così incompatibili. La rana e lo scorpione. Sei un mito, io ci sarò, ma tu no. Lasciamo perdere. Capitolo chiuso. Ma si cresce, esperienze, non puoi che fare i bagagli e ripartire. E passano le stagioni, la lunga estate caldissimale luci di Natale, le uova di Pasqua, quante, sole, luna, sole, luna, e l'alternarsi infinito di un costante ripetersi di eventi che, se apparentemente nuovi per chi non li ha ancora vissuti, sono nient'altro che un nastro riavvolto e proiettato migliaia di volte. Chiamala prima visione se sei l'ultimo arrivato, ma ricorda che il palinsesto resta inevitabilmente lo stesso. Fattore S? Anche lui, sempre lo stesso, per tutti (o quasi).
Eccola, ne hai trovata un'altra!!! Bella vera!!! Voglio farti innamorare tanto, pensi; aria fritta, con la regola dell'amico non ci sono speranze. Realizzi, ancora una volta, per l'ennesima volta, che "andrà tutto bene" non può succedere. E diavolo! Ma che devo farci? Con chi devo parlare? Ma si è accorto qualcuno che ci sono anch'io? E stai zitto, niente lamentele. Qui non è concesso, non puoi permettertelo. Sei parte del cerchio, esisti. Con le gioie, le delusioni, le follie, i sorrisi, finti, veri, sinceri, falsi, concreto, astratto, risposte, domande, pezzi, cocci di vita, ad ognuno il suo, lo strano percorso di ognuno di noi, tragitti differenti, capolinea comune. E ne incontrerai, tanti. E che vorresti dire? Per ogni giorno, ogni istante ogni attimo che sto vivendo.... Grazie mille, almeno una volta, dillo.

6 commenti:

Sara... ha detto...

Accidenti che contributo!!
Anche se son vecchietta amo Max e tutte le sua canzoni, e poi era impossibile non conoscerli, mio figli me le ha fatte sentire in tutte le salse!!

Una delle mie preferite è proprio la prima che hai messo... è un po' il mio motto!!

Bel racconto e che lavoro!!
Bravo!!

ceppina ha detto...

è no! e mica va bene! e mi cadi sul "ti sento vivere" azzarola!!!

Bl4cKCrOw ha detto...

@Sara

Intramontabili. Sono la colonna sonora di molte generazioni, sia passate che recenti... :)

Hai scelto una delle piu' belle tra l'altro... ;)

A presto \o/

@Ceppina

Cavoloooooooooooooooooooo... Hai ragione... Quella l'ho proprio dimenticata! Mea culpa!

Nicole ha detto...

Fatasico!:))))

Nicole ha detto...

Ops...
Fantastico!
Non mi piacevano e allo stesso tempo non era estate senza di loro. Non mi piacevano eppure li cantavo. Non mi piacevano , ma ancora li ricordo con tanta nostalgia.

Bl4cKCrOw ha detto...

...Nostalgia... E quanta se ne accumula con gli anni che passano... Già... Un abbraccio Zia...

Posta un commento

Lascia un pensiero

 
;