mercoledì 11 maggio 2011

Bim Bum Bam (zang, tumb, tuum)

Lunedì 9 Maggio 2011. Ore 23.00. Convenzionalmente, l'ora della ninna. Per me, l'ora del caffè. E allora stessa storia, stesso posto, stesso bar (cit.). Tre caffè perfavore. Stasera paghi tu? Naaaaa, maddai, ho gia' pagato la volta scorsa, stavolta tocca a te. E giustizia sia fatta.
Bevo il mio, aspetto gli altri, vado verso la cassa. Mentre passo osservo con la coda dell'occhio i giornali abbandonati sulle mensole. Per non so quale rimorso d'informazione mi fermo e ne prendo un paio. Leggo qualche articoletto, niente d'interessante. Perdo tempo di proposito, magari pensando di poter riuscire ad ovviare ai miei obblighi finanziari. Ed ecco che, temporeggiando tra un finto sguardo ad una foto ed una veloce lettura fra le righe, ammicca  il seguente articoletto:




Leggo con attenzione, smorfie qua e la', strabuzzo gli occhi (mentre gli altri, capito il mio giochetto quando ormai si era fatto serio, pagano i caffè). Salta fuori che ad Avola la festa di San Sebastiano è stata VERGOGNOSAMENTE, IGNOMINIOSAMENTE, MISERABILMENTE fatta SENZA BOTTI. Senza nessun "patapuf, patapam", senza nessun "booom, baaaaam", senza alcun tipo di suono onomatopeico simile ad una guerra del Golfo. "Che paradiso!" mi son detto, dato che qui da me, a Palazzolo Acreide, quando festeggiamo i santi sentiamo gli stessi decibel che si registrano durante un'esplosione nucleare. Poi figuriamoci, pensai, qui si parla di sicurezza, non c'è motivo di rischiare per quattro botti di Capodanno.
Ma invece no. Don Giuseppe Di Rosa, parroco della chiesa madre,  dice che la decisione del commissario di Avola ha "...umiliato tutto un popolo..." e rincara la dose "...ci auguriamo che questo rifiuto possa essere occasione di riflessione, motivo di dialogo per non continuare nei prossimi anni ad umiliare la nostra città."
OCCASIONE DI RIFLESSIONE???? MOTIVO DI DIALOGO????? UMILIARE LA NOSTRA CITTA'?!?!?!?!?!??!?!?!?!?!?!?! 
Continuo a leggere, magari sperando che subito dopo le sue dichiarazioni Don Di Rosa si sarebbe scusato con il giornalista perchè durante l'intervista, dopo aver detto messa e bevuto il sangue di Cristo, si trovava in evidente stato di ubriachezza. Ma le stronzate continuano: "Questa non attenzione alle attese delle persone, questo mettere prima il rischio, la paura di sbagliare, le conseguenze che derivano da alcuni gesti, è innaturale chiedere un po' di rischio?"
LA PAURA DI SBAGLIAREEEEEEE!?!??!!?!? E' INNATURALE CHIEDERE UN PO' DI RISCHIOOOO!?!?!?!? MACCHEMINCHIA... MACCOSA... MACCHECCAZZO???!!?!?
Non è possibile, mi dico. Cioè. Penso: a Napoli crepano fra i topi e le tonnellate di rifiuti, a L'Aquila le macerie stanno ancora li' dove il terremoto le ha piazzate, a Milano si stampano manifesti su presunte BR nelle procure, il "Bel Paese" è ormai un vecchio ricordo dantesco e il Don si sente UMILIATO perchè non hanno dato fuoco alle micce? Oh ragasssi (e qui ci vuole Bersani) siam passi??? PORCO BOIA! Siam mica qui a dar fuoco alle polveri!?!?!? OOOOOHHHHHH...
Il rischio...Il rischio... Il rischio... ZANG, TUMB, TUUM... IL RISCHIO... BIM, BUM, BAM...
Mentre pensavo i miei amici stavano per abbandoarmi li', il bar per chiudere e il sole per sorgere... Ho dovuto darci un taglio, mi son detto "ma in fondo questi sono i nostri piccoli problemini, piccoli grattacapi di una piccola comunità che con le grosse grane della Nazione non ha nulla a che vedere...E lasciateci in pace, nel nostro micromondo, con i nostri microcasini..."
E mentre di botti qui neanche l'ombra, dalla Libia ce ne cederebbero volentieri quattro o cinque... Senza aspettare ricorrenze patronali...



9 commenti:

Artemisia1984 ha detto...

Nel mio di paese...i botti non mancano per festeggiare il Santo Patrono...è tradizione ...da sempre ...

ps.Non sono l'unica allora che beve caffè dopo le 23:30...

p.p.s. Gli effetti si vedono..infatti sono ancora sveglia e domattina ci vogliono i ''botti'' per buttarmi giù dal letto!

Bl4cKCrOw ha detto...

Vada per la tradizione, ma le parole del Don mi hanno scioccato... Credo che il grado di vergogna di un popolo sia misurabile attraverso altri e ben piu' gravi criteri...

Buon risveglio allora!!! Un saluto :)

Sara ha detto...

Inizio col dire che Don Di Rosa, mi sa di vino pregiato che può essere usato come profumo...
Proseguo..
I botti io li adoro. quando c'è una festa di paese rimango con naso in su fino alla fine.. ma da qua ad umiliare il popolo...
Certo capisco la frustrazione.. non c'è partono che si rispetti senza botto.. ma se ne faranno una ragione... i problemi son ben altri!!
Ciao!!

Bl4cKCrOw ha detto...

Mi dispiace tanto Sara ma il tuo commento, a causa dei disservizi di questi ultimi giorni, è stato inspiegabilmente eliminato... Replica se ti va... Saluti!

Nicole ha detto...

Ma come ti stupisci ancora a zietta tua?;)))
La vita straripa di cazzate no/sense...
Ma a confessartela tutta, ancora non ci ho fatto il callo nemmeno io:)

Artemisia1984 ha detto...

Ciao, c'è un premio per te sul mio blog!

Bl4cKCrOw ha detto...

@Zia Nicole

haahahahahahahah... Hai ragione cara Zia... Ma ci si stupisce, si impara, si va avanti, e ci si stupisce ancora! Sto maledetto callo non verrà mai fuori! Un abbraccio :)

@Artemisia1984

Vado a dare un'occhiata ;)

Sara ha detto...

Ossignore!! Ho un tale vuoto i testa che nn ricordo che ho scritto sai? Mi perdoni??
Prima di rispondere di no pensa che son vecchietta e la memoria nn è più come una volta.. abbi pietà!;-))
Abbraccio!!

Bl4cKCrOw ha detto...

ihihihihih... Parli di memoria con una persona che l'ha dimenticata da tempo.... Mi dispiace che il tuo commento sia saltato via... Avrai modo di rifarti ;) Abbraccio!!!

Posta un commento

Lascia un pensiero

 
;