mercoledì 11 gennaio 2012

Indovina cosa?

Lo appendono al collo i ricconi. No, non è il cappio dopo la bancarotta.
Può essere comprato e/o venduto. No, non è Scilipoti.

E' duttile, tenero, pesante, malleabile, ottimo conduttore d'elettricità e non viene intaccato dall'ossigeno. Dicono si sciolga a contatto con il mercurio (evidentemente ne è profondamente innamorato). E' tuttavia uno sporcaccione, dato che non si accontenta, ed è disponibile a legami extraconiugali anche con rame, ferro, platino, alluminio e bismuto (che non so cosa diavolo sia). 
Viene utilizzato in molteplici ambiti: nella componentistica elettronica, in campo astronautico, a scopo medico-diagnostico, nelle indagini al microscopio, in ambito fotografico, a scopo ornamentale, addirittura in cucina, nello sport e nelle premiazioni.
E' particolarmente abile, infine, a condizionare le nostre vite. Lo fa da millenni. Di che parlo?? Dell'oro!
Spero abbiate indovinato prima di leggere la risposta.
Se non ci siete riusciti vi do un'altra possibilità.

Dunque. Si presentano in genere sotto forma di biglietti composti da fibre di cotone, lino e canapa. Possono essere scambiati in cambio di beni e/o servizi. Permettono al mondo di girare senza problemi sul proprio asse. Chi ne ha tanti è felice; chi non ne ha si accontenta dicendo che "non fanno la felicità". Ingrassano pur essendo privi di calorie. Odorano di muffa e, nonostante siamo noi a spenderli, sono loro a comprarci. Di che parlo??
Delle banconote!
Questa era facile. Non potevate sbagliarla.

Oro e Banconota. Marito e moglie. Il primo è un metallo. Un metallo, un inutile metallo, schifosissimo metallo. Senza alcun senso, cosa vuoi che ci faccia con l'oro? Non posso mangiarlo, non posso giocarci, non posso berlo, non mi sazia, non mi disseta, non mi diverte, è inerte, inutile, freddo blocco di metallo.
Il secondo è un foglio di carta. Carta, carta straccia, puzzolentissima carta. Senza alcun senso. Se ci scrivo sopra non la accettano, non posso mangiarla, non mi sazia, non ha alcun potere, è inanimata, si inzuppa ma non va bene per la colazione, è ottima solamente come combustibile. Prende subito fuoco, ma se per il mio camino uso "La Repubblica", beh, niente di strano. Se uso un cartoccio da 500 euro, forse chiamano la neurodeliri.


Oro e Banconota. Vorrei proprio sapere chi ha deciso che Oro e Banconota dovessero avere valore. Voglio dire, perché non l'acqua? Almeno la bevo, fonte di vita, serve a qualcosa. Perché non la farina? Un piatto di spaghetti, carne, broccoli, cicoria. Quant'è? 20 cicoria. Quant'è? 450 spaghetti. Quant'è? 1000 wurstel.

Ma un metallo, un metallo e un foglio A4. Che cazzo dovrei mai farci? Perché compro con la carta? Perché dovrei comprare con un metallo? E che diavolo vuol dire comprare? Cosa compro?

Ma chi è autorizzato a ridere? Chi è autorizzato a piangere? Chi è autorizzato alla felicità? Chi permette che io debba avere una famiglia, figli, futuro, felicità, cose, casa, sogni ed incubi? Chi lavora? Chi suda? Chi muore? Chi dice che lo spread deve salire? Chi è il mercato? Chi vende? Chi si vende? Chi comanda? Chi si sente in dovere di calpestare le dignità altrui?
Oro e Banconota? Oro e Banconota? Sempre e per sempre? Oro e Banconota? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia? Metallo e carta straccia?
Ma l'inanimato può animare l'animato? E l'animato può diventare inanimato per mano dell'inanimato? 
Ma è proprio tutto Oro e Banconota? Ma la speranza sono Oro e Banconota? Ma devo studiare per Oro e Banconota? Ma devo crescere per Oro e Banconota? 
E quante cose sono Oro e Banconota? E senza Oro e Banconota?
Un foglio A4 e un metallo... Ma non eravamo persone...?

E' così che va...


5 commenti:

Alberto ha detto...

come non darti ragione... nella confusione di questo post ci sono mille verità. e poi fa ridere... che è la cosa che conta di piu ahahah

Artemisia1984 ha detto...

la prima immagine che mi è venuta in mente leggendo l'incipit del post è stata la figura di un uomo con la camicia aperta, presumibilmente emigrato in Germania e ritornato in Italia con un Crocefisso d'oro gigante appeso al collo, o in alternativa una testa di Cristo, tipica tamarrata di qualche tempo fa!
Non mi sono sbagliata di molto ..;)

Beh...io voto per il baratto!

TuristadiMestiere ha detto...

quoto @artemisia: il baratto aveva (e lo avrebbe ancora) un senso. Io ti cedo ciò che ho in abbondanza (o che riesco a reperire o a realizzare con le mie mani) in cambio di qualcosa che mi serve. Non era (e sarebbe) bellissimo?

enzorasi ha detto...

E lo Spread? Come lo consideriamo? Un figlio naturale di questi due oppure uno adottato. Oppure ancora un parente stretto e antipatico cui dobbiamo per forza(?!) dare retta.
Volevo sapessi.

Bl4cKCrOw ha detto...

@Alberto
E' molto importante per me aver strappato anche qualche sorriso :)
A presto

@Artemisia
hahhahahahaahah, che lungimirante visione hai avuto!
Baratto? Tanto bello quanto impossibile, data la situazione attuale...
Baci :)

@TuristadiMestiere
Sarebbe bello. Ma il nostro capitalismo evidentemente avanzato non lascia spazio a queste fantastiche utopie...
Grazie per essere passato di qui, a presto :)

@Enzorasi
Spread... Un figlio naturale che è stato già da tempo partorito, ma che hanno dichiarato solo più di qualche mese fa... :)
Grazie conterraneo... :)

Posta un commento

Lascia un pensiero

 
;